ADOLESCENTI

 adolescenzaL’adolescenza è un periodo particolarmente ricco di cambiamenti nel corpo e nella mente, di turbamenti e di occasioni di crisi che contribuiscono alla strutturazione dell’identità adulta. Momento delicato e sensibile, sia per i ragazzi, per la facilità di andare incontro a stili di vita a rischio, sia per chi è spettatore partecipante  alla loro crescita e ai loro disagi (genitori e figure di riferimento) e se ne sente responsabile. La famiglia osserva l’adolescente vivere la condizione non più di bambino e non ancora di adulto: il desiderio di decidere, di sperimentare e di confrontarsi con pari adulti. Spesso il disagio e il malessere interferiscono con la vita del proprio figlio e si rispecchiano nelle relazioni interpersonali. Può succedere che i ragazzi abbiano un calo del rendimento scolastico o si rifiutino di andare a scuola, magari manifestando sintomi somatici; può succedere che la sofferenza prenda la forma di un disturbo alimentare  portando il ragazzo a non mangiare più o a mangiare in maniera sregolata;  o ancora si possono riscontrare comportamenti devianti o utilizzo di sostanze (droghe o alcol). L’incertezza emotiva che caratterizza questa delicata fase di vita, pone l’adolescente in condizione di vulnerabilità.  Di fronte a questi segnali, spesso difficilissimi da affrontare in famiglia, può essere indispensabile rivolgersi ad uno specialista che aiuti ragazzo e famiglia nella comprensione e nella gestione del disagio.